Rose gialle

Aggiustai i fiori in un vaso e li sistemai sul davanzale. Erano rose gialle, lei le adorava. Mi girai a guardala, dormiva. Il lenzuolo piegato sul petto e le braccia distese lungo il corpo. I capelli morbidi ne incorniciavano il viso su cui c’era ancora traccia di ogni suo sorriso. Non era mai stata di molte parole, piuttosto ti guardava e con lo sguardo ti interrogava. Ricordo ancora i suoi muti rimproveri, la sua benevola forma di critica: alzava l’angolo destro della bocca, strizzando la guancia, mentre la testa dondolava in un diniego divertito.

Era orario di visite, ma in quel momento non c’era nessuno. Mi sedetti sulla sedia e ne contemplai il sonno. Sembrava così tranquilla, così in pace con se stessa. Sembrava non fosse mai accaduto nulla. Invece, qualcosa era avvenuto: un infarto. Uno di quegli imprevisti che ti portano via senza neppure darti il tempo di salutare. Ma lei si era mostrata più forte e con la sua ostinazione aveva vinto sul male. Ed io le ero grata per quella sua lotta, per la permanenza che ancora avrebbe avuto nella mia vita.

Aprì gli occhi e mi vide. Lo sguardo le si illuminò, la bocca si dischiuse ed un accenno di saluto mi venne incontro. Le presi la mano e senza parlare la tenni tra le mie, per dirle cose che le parole non avrebbero potuto spiegare. Non avevo bisogno di dirle quanto fosse grande l’affetto che provavo per lei, ne era cosciente e lo condivideva. E neppure avevo bisogno di mostrarmi felice di averla ancora con me, anche questo lei già sapeva.

Si voltò verso la finestra, vide le rose, le fissò, poi si girò verso di me ed una lacrima le bagnò il viso.
“Perché piangi?”, le chiesi con apprensione.
“Il troppo affetto a volte può uccidere!”, mi rispose tremante nella voce.
“Perché dici questo?”, proprio non capivo il significato di quelle parole.
“Perché in certi momenti il carico delle emozioni è insopportabile…”.

Silvana, dopo le mie, altre rose hanno avuto le tue cure, ma non abbastanza… Sei sempre nel mio cuore!

39 pensieri su “Rose gialle

  1. Mi piace molto il tuo stile, elegante ma non freddo, né distaccato. E poi… le rose gialle sono il fiore giusto. Non per nulla le scegliemmo per l’altare il giorno del matrimonio. Arrivarono dall’Olanda perché in Italia era già troppo caldo e la fioritura era passata.

    Mi piace

    • Ti ringrazio per la critica favorevole che fai alla mia scrittura. Son contenta che ti piaccia. Ti dico la verità: Silvana era una mia amica e adorava le rose gialle. Con questo post ho voluto ricordarla…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...