Circolo dei lettori

Circolo lettori programma

Il 19 aprile alle ore 18 presenterò il libro Le mie pagliuzze al Circolo dei lettori a Torino.

Sono felice e onorata di essere ospitata in un luogo così prestigioso. L’ho sempre desiderato e spesso ho fantasticato su una simile eventualità, ma mai avrei creduto che il mio sogno si sarebbe realizzato.

Saranno con me Primula Bazzani e Marina Carré. Primula è insegnante in pensione, scrittrice ed editor. Ci siamo incontrate grazie a WordPress dove ho avuto modo di apprezzarla come autrice del blog Ma Bohème. Marina è pedagogista, ci siamo conosciute quattordici anni fa, quando collaboravo con le associazioni di volontariato. All’epoca si pensava di creare un gruppo di auto-aiuto per vittime di abuso e per questo ho fatto parte di un gruppo condotto da Marina. Purtroppo la cosa non ha avuto seguito, ma ci penso ancora e con il mio libro, in un certo senso, cerco di dar vita a quel progetto.

Il libro è nato come carezza per l’anima ferita. Non troverete una vittima che vi chiede aiuto, che vi responsabilizza ordinandovi di prendervi carico della sua vita. La protagonista vi mostra tutta la sua forza e nel raccontarvi vi rincuora, vi prende per mano e vi protegge. Non è causare dolore il mio intento, ma mostrare la consapevolezza che mi ha sempre sorretto. Non chiedo battaglie, prese di posizione, imponendo un carico insopportabile, né vi farò sbirciare nel mio vissuto come voyeur d’occasione. Questo libro va oltre l’abuso, perché vi aiuterà a guardarvi dentro prendendo in considerazione le vostre debolezze, ma anche le vostre potenzialità, indicandovi il modo per amarvi e divenire più forti.

Con Le mie pagliuzze si guarda oltre ciò che di negativo c’è nella vita, perché è prestando attenzione a ciò che di doloroso abbiamo vissuto che possiamo imparare a trasformare la vita in qualcosa in più del trascorrere del tempo.

Con questo libro però vi chiedo di indignarvi e di agire personalmente, leggendo e diffondendo, perché cominci davvero una forte sensabilizzazione contro l’abuso su minori. Non mi basta vedere i like in qualche post emozionante, non mi basta sentirvi gridare la vostra disapprovazione, così come non me ne faccio nulla dei complimenti per il coraggio avuto sopportando tutto o scrivendo. Voglio vedere il vostro reale interesse con l’intenzione di volerne sapere di più. Perché diciamocelo francamente, a cosa serve tutto questo se poi non si fa nulla? L’abuso non riguarda solo me che l’ho vissuto, ma attraverso me forse c’è una possibilità in più per conoscerlo e contrastarlo, a beneficio di tutti.

Sì, sono stata abusata, ma non ci possiamo fare nulla, è successo e indietro nel passato non si può tornare. Ma potete fare qualcosa per me ora, leggendo e diffondendo Le mie pagliuzze. Mi darete così la possibilità di agire, mi darete forza e autorevolezza per cercare di fare qualcosa. Perché senza di voi, senza il vostro aiuto come lettori non si va da nessuna parte. Aiutatemi a far in modo che questo mondo diventi più sano per tutti i bambini. Non possiamo curare tutti i mali del mondo, ma possiamo provare a cambiare qualcosa, perché il mondo non funziona con il solo indice di gradimento sui social, non finisce in una piazza, ma continua nelle nostre vite dove sono le nostre anime ad essere compromesse. Perché l’abuso su minori è una cosa ignobile, imputabile all’intera società rea di essersi girata dall’altra parte. Mostratemi che non vi girate dall’altra parte e guardatemi veramente.

Per ora potete trovare il libro sul sito della casa editrice

Le Parche Edizioni

Amazon

E presso:

Libreria Pantaleon – via Giuseppe Grassi 14 – Torino

Libreria Fontana – via S.Francesco d’Assisi 18/H – Torino

Sogni di carta -Corso Garibaldi 27 – Cremona

Libreria Mondadori Bookstore Piazzetta A. Guarino 65 – Galleria C.so Vittorio Emanuele -Avellino

Libreria Mondadori – Piazzale Tecchio – Napoli
Libreria Giorgio Lieto – Viale Augusto, 43/51 – Napoli

Il libro è disponibile su tutti i circuiti online e può essere ordinato in qualsiasi libreria.

68 pensieri su “Circolo dei lettori

  1. Un onore che hanno a lungo meritata. Sicuramente sarà un grande evento e se il vostro sogno si è avverato, ancora molta strada per mantenere l’arrampicata nelle vostre aspirazioni per il continuo successo nella tua carriera di scrittore. Congratulazioni e hanno la garanzia piena che si adatti meglio.

    Liked by 1 persona

  2. Se mi dici ora e luogo e indirizzo vengo..io abito a Torino e sarò lieta di presenziare sognando attraverso te che ce l’hai fatta…sia a vincere il dolore infantile – io ho i miei legati ad un pessimo caso d’adozione- sia ad essere riuscita a pubblicare che è il mio più grande desiderio…grazie.

    Liked by 1 persona

  3. Conosci la mia opinione Dora. Lascio qui a commento solo due parole per chi passa e legge: nel tuo libro i percorsi sono vari, non è una testimonianza monotematica. L’abuso certo è il fil rouge, ma attorno e a contorno, esistono rapporti familiari non sempre semplici, la solitudine del bambino, la seduzione per ciò che è stato spacciato per affetto… non vorrei comunque anticipare troppo. Soprattutto, ciò che mi fa apprezzare Le mie pagliuzze è il suo essere un libro per e non contro. È servita sensibilità per non scadere in facili e solite accuse.
    Ti abbraccio forte. ❤

    Liked by 3 people

    • Con questo libro non parlo solo di ciò che ho vissuto, non vuole essere una semplice testimonianza, ma un voler fare qualcosa, perché l’abuso non venga più sottovalutato. Io mi sento in dovere di pretendere ascolto, per tutti, e lo farò in maniera diretta, a costo di diventare dura nella mia presa di posizione.
      Sono felice della tua presenza amica mia, ti stringo forte a me

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...