Cinque Tag e una comunicazione di servizio

Con questo post risponderò a cinque Tag: Espressioni Dialettali – Love winter tag – bESTmOVIE  TAG – Premio Dardos e #LoSchifoTag.

Attenzione! Questa volta non avvertirò i nominati perché metà dei miei avvisi finirebbero in spam. Da alcuni giorni infatti in alcuni blog non ho possibilità di lasciare commenti per momentanei bachi nei nuovi programmi di WordPress. E poi, siete in troppi da avvertire…

Colgo l’occasione per comunicarvi alcune cose…

Per chi non lo sapesse (qualcuno in effetti non lo sa), attraverso la Pagina Statistiche, in basso a sinistra, si può accedere a Amministratore WP e da lì arrivare ai commenti, con la possibilità di recuperare, cancellare o altro… Chi ha aperto il blog da poco non ha a disposizione questa voce, ma, sempre nella Pagina Statistiche, e più precisamente in Info Dettagliate, può accedere ad Amministratore cliccando su uno qualsiasi dei commenti (nella zona commenti per autori),  e da qui accedere a tutti i commenti attraverso il tasto Filtra. Un modo per lasciare un commento in spam e salvarlo dagli abissi è quello di lasciarlo due volte di seguito, ma deve essere uguale. Conviene quindi copiarlo prima di inviarlo.

Per quanto riguarda il Like, forse qualcuno non sa che, come una penna, si “scarica”, per cui non è consigliabile lasciarne molti di seguito o bisognerà attendere un po’ prima di ricominciare a lasciarne di nuovo. Senza contare il rischio di lasciare dei like inesistenti…

Infine, vorrei ricordarvi i Cookie. No, non è argomento vecchio perché anche tra i blogger più anziani c’è chi non ne sa niente. E tra quelli nuovi la percentuale è naturalmente maggiore. Per legge bisogna adeguarsi o si rischiano multe salate. Per farlo basta inserire un banner che wordpress ci ha messo cortesemente a disposizione mediante un widget che si trova nella pagina personalizza. Per chi volesse saperne di più vi invito a leggere i tanti articoli scritti da Pietro Pontrelli che magnificamente spiegano ogni cosa:  Categoria: Cookie Law


Tag – 4 Espressioni Dialettali

tag4espressioni

Per questo Tag ideato da bloody ivy,
ringrazio bloody ivy
Meet The Artists – Art Box e
La Pulciona Vagabonda che mi hanno nominata.
Regole:
  • Citare l’ideatore deL TAG (bloody ivy) e da chi siete stati nominati.
  • Raccontare delle vostre 4 espressioni dialettali più usate o preferite
  • Nominare (sul serio, nominare) qualche blog (anche solo 1, uno), perché è una cortesia che si fa a qualche blogger. Avvertirli.

Avendo sposato un piemontese, di norma non parlo nel mio dialetto, ma l’ho insegnato ai miei figli e spesso e volentieri ci divertiamo a riesumare termini dimenticati e modi di dire. Quindi, quelli che citerò sono esempi che non necessariamente io uso o preferisco.

  1. Pastenaca: è la carota.
  2. ‘nzallanuto: di persona che appare distratta, confusa, intontita, stordita, spaesata, con la testa fra le nuvole. Riferito sovente a persona anziana (viecchio ‘nzallanuto), ma non solo.
  3. Rattuso: è un tipo lascivo e libidinoso, che approfitta dei luoghi affollati per avere contatti rubati. Si dice che il termine derivi dal ratto, animale altrettanto lesto nelle sue manovre.
  4. Figlio ‘e ‘ntrocchia: furbo, scaltro, che sa fare. Il riferimento più ovvio è quello latino intra oculos (negli occhi) divenuto ‘ntrocchia. Quindi questo personaggio è capace di fare qualsiasi furbizia senza farsi scoprire dal malcapitato, anzi gliela fa int’a ll’uocchie.

Nomine:


Love Winter Tag

love1

 

Ringrazio Racconti del passatoRosa AndronacoWezla e Non sono ipocondriaco per avermi nominato per questo Tag pensato da Racconti del passato

 

 

Le regole sono semplicissime:

  • Taggare e ringraziare chi ha ideato il Tag (https://raccontidalpassato.wordpress.com/) e chi vi ha nominato (https://raccontidalpassato.wordpress.com/)
  • Usare l’immagine qui sopra per creare i vostri post
  • Rispondere alle domande
  • Nominare quali e quanti blog volete e comunicare  la nomina
  • Se vi fa piacere potete anche allegare delle foto alle vostre risposte come ho fatto io, altrimenti non è obbligatorio.

DOMANDE

  1. Elenca i motivi per cui ti piace l’inverno.
  2. Qual è il film che più ti fa entrare nel clima di questa stagione?
  3. Qual è il libro che più ti fa sentire in sintonia con questa stagione?
  4. Qual è la canzone che ti ricorda di più l’inverno?
  5. Cosa sono le cose che ami di più fare in inverno?
  6. Qual è il piatto che preferisci mangiare d’inverno?
  7. Dimmi la prima cosa che ti viene in mente legata all’inverno.
  8. Qual è il tuo capo d’abbigliamento preferito per l’inverno?
  9. Un posto che ti piacerebbe visitare d’inverno.
  10. La cosa più bella che ti è capitata d’inverno.

RISPOSTE

  1. L’inverno mi piace perché sa di casa, di amici a cena, di film guardati la sere con la famiglia.
  2. Mi viene da pensare subito al film Fargo  dei fratelli Coen. Per chi non l’avesse visto, consiglio di rimediare.
  3. I libri di Simenon sicuramente, perché mi rilassano e mi scaldano il cuore, mentre fuori fa freddo.
  4. Mesecina, di Goran Bregovic, ma non so perché.
  5. Passeggiare in un parco e sentire la forza della natura.
  6. La pizza. È il rito della domenica sera.
  7. Lana. Tutto ciò che è fatto di lana.
  8. Jeans e maglione morbido.
  9. Mi piacerebbe andare in un posto caldo, ma non troppo, gradevolmente caldo.
  10. La cosa più bella mi è capitata da poco: ho ritrovato due amici che non vedevo da trentasei anni, due compagni delle medie a cui ero e sono molto affezionata. “Amici miei, vi voglio un bene grande!”

Nomine:


bESTmOVIE  TAG

cover19-copia

Ringrazio Neogrigio per aver pensato questo Tag e per avermi nominata

Regole:

  • Utilizzare l’immagine del TAG (anche se è pietosa)
  • Citare il creatore del TAG Neogrigio ( grazie )
  • Elencare i 5 film preferiti riportando titolo e regista con relativa descrizione  non per forza in ordine di preferenza
  • Taggare 10 amici
  • Fare pervenire al creatore del TAG le risposte nel modo a voi più comodo (scrivendo sul suo blog o semplicemente aggiungendolo al TAG o altro)

I film che preferisco sono: Fratello dove sei dei fratelli Coen, Il favoloso mondo di Amélie, L’uomo bicentenario, Il grande Lebowski e Frankestein Junior, ma poiché li ho citati in altre occasioni, oggi vi parlerò di altri film un po’ particolari:

  1. Svegliati Ned di Kirk Jones. Un paesino in Irlanda, un biglietto della lotteria appartenente ad un compaesano e due anziani che escogitano un modo per spartirlo.
  2. Ladri di cadaveri di John Landis. Edimburgo XIX secolo. Due scansafatiche, un morto e l’idea di far soldi vendendo cadaveri ai dottori per le lezioni di anatomia.
  3. Snatch di Guy Ritchie. MYmovies lo definisce un film fumettistico dal ritmo incalzante, con gag all’acido muriatico.
  4. Il destino nel nome di Mira Nair. Figlio di due indiani emigrati a New York, Gogol dopo la laurea dovrà scegliere se sposare una sexy e spregiudicata americana oppure un’intrigante indiana.
  5. Il mistero delle dodici sedie di Mel Brooks. Russia 1927. Un ex nobile, diventato semplice impiegato del nuovo regime, cerca di rintracciare i gioielli che la suocera ha nascosto nell’imbottitura di una delle dodici sedie del vecchio palazzo, finite chissà dove.

Nomine:

A

Wezla

Fabio Agnelli

Ieri, Oggi, Domani

Le mie emozioni immagini e parole

Ramo di Parole

Laulilla

Doce Vaidade

Tosha Mishelle

Blocco Gli Appunti


Premio Dardos

premio-dardos

Per la nomina ringrazio:

Tavolozza di vita

Doce Vaidade

Meet The Artists – Art Box

Le Quindicirighe di Michela

Giuliana Campisi

Rosa Andronaco

Le mie emozioni immagini e parole

Questo Premio  venne assegnato per la prima volta nel 2008 dallo scrittore spagnolo Alberto Zambade a 15 blog da lui selezionati. Da allora questo premio si sta diffondendo in tutto il mondo e rappresenta un riconoscimento ad ogni blogger per il suo impegno a trasmettere valori culturali, etici, letterari e personali.

Regole:

  • mostrare l’immagine del premio
  • ringraziare chi ti ha nominato
  • nominare 15 bloggers
  • avvisarli tramite messaggio

Nomine:

Kyomoncraft

Beatrix

Sapevate(g)lo

Non sono ipocondriaco

Cecilia Gattullo

Neogrigio

Come da una finestra

Time2lifestyle

Farfalla Legger@

Cindy Knoke

Lady Nadia

Mafaldasonoioblog

Uaresovain

Caro diario

Ali di velluto

Sincronicità

Poet Rummager

Un po’ così…sull’uscio

Pupazzovi

La sottile linea d’ombra

Ringana – Paterakis

Latitudini e altre parole

Le Hérisson

Doar Nicole

Newwhitebear’s

Guido Sperandio

comelapolvere

Giorgio

Please Another Make up by Lellaj1005

7sottountetto

Qualche poesia

Erospea

Il mondo delle parole

Il Canto delle Muse

A piedi scalzi

MrsBean73

Diario dal bordo

Dolce & Salato Senza Glutine

SempreAdelantando

Discussioni concentriche

Liberi di Essere

Nuvole sparse tra le dita

Ordine e Caos

Vanina Rodrigo

Marco Bartiromo

Intempestivoviandante

Salvatore Leone

Rebecca Antolini

Volodirondine

Spunti da asporto

Federica Pedullà

Famiglia componibile

Terrautopiam

Cioccolato e Liquirizia

Antonio Tomarchio

Tammy Mezera

Un po’ di mondo

Francesco Marchetti

Racconti del passato

Silvia Vitale

Patrizia Mezzogori

Pattykor122’s Blog

Il piacere di scrivere

Marianna il corso delle cose

Giusy Lorenzini

Il mio blog per caso

Marisa Cossu

Mozart minore

Pensieri di una lupa solitaria

Fotogrammi e Pentagrammi

Opinionista per Caso2

Scattando a Caso

Orchidea Bliss’s Blog

mariadallabona

Nata per essere mamma

danael is my name

poesia&cultura

nilzeitung

honestme363

Solo per amore

Ricomincio dalla fine

Pitacos e Achados

LuceArgentea

m3mango

Lilasmile

Glamorize Your Mind

Parole scritte a matita

Cris Campos

Leggy Peggy

Blog do Palhão

Seidicente

Angolo del pensiero sparso

Anagenesi

Avvocatolo

Territori del ‘900

TopoloD3xter

Natale Benazzi

Luci di Do


 #LoSchifoTag

Ringrazio A Place For My Head per avermi nominata per questo particolare Tag creato da lei.

Regole:

  • Prima di tutto dovete scrivere la vostra versione dello ‘’schifo’’. Potete scrivere quanto volete,anche settemila parole se le sentite nel vostro cuore adatte per descrivere lo schifo della vostra vita e della vostra prospettiva di mondo. Vi riporto come esempio lo schifo descritto da me e prima ancora dalla scrittrice del libro che mi ha fatto venire questa idea in questo articolo. Uno schifo di quel genere dovete descrivere.
  • Nominate 3 blogger al tag. Che siano blogger vostri amici, o che vi sentiate curiosi di vedere rappresentato lo schifo da loro, va bene lo stesso. Io nomino 10 blogger per dare vita a questo Tag, sono davvero curiosissima di leggere ciò che scriverà chi parteciperà.
  • Alla fine dovrete linkare questo mio articolo (#LoSchifoTag) così che tutti coloro che partecipano possano leggere le regole e avere accesso ai primi esempi di schifo.

Cos’è per me lo schifo

L’elenco è lunghissimo, ma mi limito a:

Lo schifo è vedere le foto dei bambini denutriti e malati e pensare che nulla è cambiato da quando, da bambina, avevo visto foto simili.

Lo schifo è pensare alla vita come ad una gara, dove l’importante non è partecipare, ma vincere sull’altro.

Lo schifo è sentirsi rispondere dagli editori che non ti pubblicano perché alla gente non interessa parlare di abuso su minori.

La schifo è finire per pensare che in fondo gli editori hanno ragione e che alla gente davvero non interessa parlare di abuso, perché secondo alcuni punti di vista “in fondo non è successo nulla di grave”, perché quello è stato un semplice rapporto sessuale.

Lo schifo è dover stare qui a parlare di schifo invece di sottolineare le cose belle che questa vita ci regala…

Nomine:

B-LOG

IL bisogno di scrivere

Dimitilla

Non cambierò mai

Meet The Artists – Art Box


330 pensieri su “Cinque Tag e una comunicazione di servizio

  1. Non credevo di ritrovarmi taggata e ti ringrazio come sempre…. strong anche il tag dello schifo e sono curios di leggere cosa scrivera lo scrittore 5-5 visto che tra I citati e’ un blog che seguo…
    E poi volevo capire una cosa…. le pestanache… si sono delle carote… ma d me e’ una parti olare carota che ha delle venature e a volte tutta la parte esterna rossastra e cmq ha un sapore che e’ di un buono.. che nulla a che vedere con le.comuni carote.. lo e’ anche da voi… o no?

    Mi piace

  2. Ma mi avevi “nominata” anche tu per il Dardos, grazie, vedo solo ora! ❤ Un bellissimo premio davvero, spero di riuscire nei prossimi giorni a spulciare un po' tra gli altri blog che hai citato, magari sabato e domenica, in questi giorni riesco a leggere e commentare poco e mi dispiace ma il lavoro incombe (per fortuna aggiungo!).
    P.S. Tanto perché anche il tag sui cinque film mi ha incuriosito, sull'uomo bicentenario non avevo dubbi nemmeno io. E' logico che nei miei primi cinque ci siano cinque film con "lui" (escludendo i "grandissimi" Good Morning Vietnam, Dead Poets' Society, Will Hunting Aladdin, Mrs. Doubtfire e the Birdcage citerò: The World According to Garp, Moscow on the Hudson, Club Paradise, What Dreams May Come e Jakob the Liar). Però tanto per uscire un po' dal seminato, indicherà anche qualche altra preferenza: French Kiss; La Vita è Bella; A Qualcuno Piace Caldo; Molto rumore per nulla (quello di e con Kenneth Brangh); Le Ali della Libertà.

    Grazie ancora, un abbraccio e buon giovedì 🙂
    Alexandra

    Mi piace

  3. Grazie mille carissima Dora, quale onore ricevere questa nomination, proprio io che posso essere di tutto ma sicuramente non una scrittrice. Complimenti per questo M E G A T A G !!! Mi sono ritrovata nelle tue risposte sull’inverno.
    Un abbraccio G R A A A N D E !!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...